CityPop Alzaia Naviglio

Complesso residenziale

Progetto (en) Project

L22 EDU

Cliente (en) Client

Artisa Group

Luogo (en) Location

Milano (en) Milan

Area

7.630 mq / 7.630 sqm

Periodo (en) Time frame

2021 - ongoing

Servizi (en) Services

Progettazione integrata architettonica impianti e strutture preliminare, definitiva ed esecutiva; direzione lavori e sicurezza, pratiche amministrive, VVF, interior design (en) Integrated architectural design systems and structures preliminary, final and executive; works management and safety, administrative practices, VVF, interior design

Il sito di intervento è collocato in un’area strategica, tra San Cristoforo e Porta Genova, oggetto dell’accordo di programma Scali Ferroviari che prevede la riconversione dei binari esistenti in corridoi verdi attrezzati a percorsi ciclopedonali. Il progetto, attraverso un intervento di nuova costruzione, mira a dare continuità alla trasformazione in atto sia nelle sue caratteristiche architettoniche che in quelle funzionali.

Il progetto si costituisce di due volumi collegati. Il primo è lineare e si sviluppa per tre piani fuori terra in continuità con il contesto. Viene concepito come un prolungamento della cortina urbana caratterizzante l’area dell’Alzaia. Il secondo volume si sviluppa invece in verticale per dieci piani fuori terra determinando una continuità con la scala del contesto urbano in cui si inserisce ed è arretrato rispetto alla cortina edilizia in modo da non essere visibile percorrendo la strada Alzaia Naviglio Grande.

Questi due volumi, nel loro complesso progettuale, mirano a diventare una cerniera tra le due dimensioni urbane che caratterizzano l’area di intervento: la dimensione del quartiere del Naviglio e la dimensione urbana di Viale Cassala

L’intero intervento prevede la realizzazione di un complesso residenziale formato da monolocali da 28 mq, per un totale di 109 appartamenti (da considerarsi per single o coppie, quindi con 109 o 318 posti letto, a seconda). La formula prevista si affaccia al mercato immobiliare nel segmento del microliving con la flessibilità dello short-rent (dalle 4 alle 52 settimane).

Il progetto include anche delle aree comuni interne ed esterne per favorire episodi di socialità: una sala condominiale viene posta al secondo piano e aree esterne attrezzate vengono introdotte nel giardino.