S32 Fintech District

In verticale: la nuova identità di Torre Sassetti (en)Sassetti Tower’s new identity

Una riqualificazione ampia e integrata all’urbanità (en)Extensive redevelopment knitted into the urban fabric

Progetto (en)Project

L22 Urban & Building, L22 Engineering & Sustainability

Cliente (en)Client

Invesco

Servizi (en)Services

Due diligence, analisi edificio, concept, progettazione architettonica, impiantistica e strutturale, pratiche autorizzative, certificazione CENED e LEED Platinum, analisi acustica e requisiti passivi, progetto e certificato VVF, coordinamento della sicurezza, responsabile dei lavori, fit out (en)Due diligence; building analysis, concept; architectural, plant-engineering and structural design; authorisation procedures; CENED certification; acoustic studies and passive requisites; VVF project and certification; safety coordination; works management; fit-out. Certifications: LEED Platinum for LEED 2009 for Core & Shell Development – procedure currently being carried out by L22

Luogo (en)Location

Milano (en)Milan

Area

6.000 mq (en)6.000 sqm

Fine lavori (en)End of work

2017

La torre si trova nella zona di Porta Nuova, nella frangia di tessuto urbano che proviene dal quartiere Isola e si dissolve a est verso un’area di recente trasformazione, che culmina nel palazzo della regione. 

Realizzato tra gli anni 1990-1992 sulla base del progetto strutturale firmato dagli ingegneri Franco Morini ed Emilio Pereira dello studio associato di Ingegneria Morini Progetti, l’edificio – completamente rinnovato da L22 – prevede una facciata continua vetrata, caratterizzata dalla sovrapposizione di una trama di sottili elementi orizzontali e verticali che sottolineano la scansione in piani e la griglia strutturale di facciata.

Il progetto di riqualificazione è orientato a enfatizzare la presenza dell’edificio all’interno della piazza antistante, massimizzando l’altezza per dare un senso di maggiore verticalità. La costruzione galleggia su un ingresso completamente trasparente, a doppia altezza. L’intervento è stato progettato all’insegna delle parole chiave eleganza e atemporalità. 

La nuova Torre Sassetti ha un’identità forte, slegata da mode temporanee. Nella dinamica zona di porta Garibaldi, il cambiamento continua a generare cambiamento. (en)Change keeps on generating change in the dynamic Porta Garibaldi area. 

L’edificio si ricollega alla città: viene tolta la cancellata di chiusura verso la piazza antistante per aprire il primo piano in un continuum visivo e di fruizione degli spazi. Anche la distribuzione interna è stata totalmente rivoluzionata. All’esterno, presenta un ordine di pilastri a doppia altezza in quanto un piano ammezzato occupa solo una ridotta porzione centrale della pianta dell’edificio: la hall a doppia altezza fin dall’ingresso accompagna lo sguardo al cambiamento.

All’interno è un luogo sia di accoglienza che di sosta, funzionale e dinamico, in cui incontrarsi e organizzare meeting di lavoro. 

(en)

The tower is located in the Porta Nuova district and can be accessed across a pedestrian square extending from the Isola district east towards a recently developed area.

Built in 1990-1992 based on a structural design by the engineers Franco Morini and Emilio Pereira from the Morini Progetti associate engineering firm, the building - completely renovated by L22 Urban & Building - has a glass curtain facade featuring an overlapping pattern of slender horizontal and vertical elements designed to focus on both the layout of different levels and the facade’s structural grid.

The redevelopment project is focused on emphasising the building’s presence in the square out in front, maximising its height to enhance a sense of verticality. The construction floats above an all-glass double-height entrance. The project was designed along the lines of elegance and timelessness. Sassetti Tower has a powerful identity that is a far cry from fleeting trends.

The building has been reconnected to the city: the entrance gates facing the square have been completely removed to open up the first floor to create visual continuity and make full use of the available spaces. The interior layout has also been completely revamped.

On the outside, there is a row of double-height columns since a mezzanine level only takes up a small central part of the building’s base: the double-height hall announces change right from the entrance.

On the inside it is both a reception area and a functionally dynamic rest area for congregating and organising work meetings.