Giovanni Abbruzzino


Nasce a Melissa, in provincia di Crotone, nel giugno 1978. Lascia il tepore meridionale e si trasferisce a Rho, in provincia di Milano, dove nel 1998 diventa geometra. Inizia il corso di Scienze Ambientali all’Ateneo di Milano Bicocca ma, dopo tre anni di studi, trova più interessante la veste di progettista e coordinatore dei lavori di realizzazione di reparti di medicina nucleare. Collabora con i principali fornitori del settore e matura sul campo l’esperienza che gli consente di superare con successo l’esame d’abilitazione alla libera professione.

Nel 2003 s’iscrive all’Albo dei geometri di Milano ed inizia a lavorare con diversi studi di progettazione, svolgendo svariate mansioni. Tra le tante responsabilità ricorda con orgoglio la carica di assistente nel coordinamento della sicurezza al Vicolungo Outlets, in collaborazione con Bovis Lead Lease. È un esperto nell’ espletamento di pratiche edilizie, catastali ed iter amministrativi.

Consegue l’attestato per il coordinamento delle lavorazioni in sicurezza Legge 81/08 all’ESEM di Milano, dove non perde l’occasione per approfondire tematiche e prassi sulla normativa antincendio.

Oggi lo troviamo in L22.

Se nel tempo libero ascolta musica di ogni genere, ogni attimo è perfetto per professare la sua fede milanista. Giovanni è sposato con Tiziana, che quattro anni fa gli ha regalato la sua più grande gioia: diventare papà.

Giovanni Abbruzzino
giovanni-abbruzzino
Paolo Bianchi


Si laurea nel 2010 presso il Politecnico di Milano in Ingegneria Edile, con una tesi che indaga il comportamento al fuoco delle facciate continue. Quella di tesista è un’esperienza altamente formativa in quanto lavora a stretto contatto con il team di Permasteelisa Group, impegnato nello straordinario sviluppo di Milano Porta Nuova.
 
Gli interessi nel campo dell’edilizia sono molteplici, dalle strutture alla sostenibilità ambientale, ma ciò che lo affascina di più sono i grattacieli.
 
Nel 2010 muove i primi passi in Lombardini22 curando la progettazione impiantistica di varie commesse.
 
Poi, un anno dopo, coglie al volo l’occasione di fare esperienza all’estero e ritorna in Permasteelisa Group, questa volta nella divisione di  Middelburg, Olanda. Qui è Project Manager Ricerca e Sviluppo e si occupa dello Sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per facciate continue, sezione “Building Physic”.
 
A settembre del 2012 decide di tornare, e oggi è ancora in Lombardini22
 
Si definisce uno sportivo ed ama molto viaggiare, riuscirà a coniugare questa passione con la carriera?

Paolo Bianchi
Paolo Bianchi_L22
Gianmarco Bilato


Nasce a Palazzolo Milanese, piccolo paese tra Milano e la Brianza.Determinato, tenace e molto preciso, si diploma in Elettronica e Telecomunicazioni all’ITIS di Cesano Maderno e successivamente si divide tra lavori di ogni genere, corsi di informatica musicale e design d’interni, e Londra.

Da sempre appassionato di sport e musica, nel tempo libero gioca a calcio, nuota, corre e colleziona CD.

Finalmente deciso su una sua futura identità professionale, trova in L22 la possibilità che da tempo cercava.

Gianmarco Bilato
Gianmarco BIlato web
Enrico Bocconi Azadinho


Nato a São Paulo in Brasile, cresciuto in Italia, si laurea all’Università degli Studi di Brescia nel corso di laurea specialistica in Ingegneria Edile – Architettura. Dopo l’esperienza dell’Erasmus a Coimbra in Portogallo, decide di ritornare in questo piccolo ma grande paese ai confini dell’Europa per svolgere la tesi – Erasmus Placement – presso lo studio internazionale di architettura del paesaggio PROAP – Estudos e Projectos de Arquitectura Paisagista, con a capo l’arch. João Nunes.
 
Nel semestre “lisboeta” segue e sviluppa il piano di espansione della capitale dell’Angola, Luanda, che sarà la base della tesi al ritorno in Italia, nella quale svilupperà il progetto di un parco urbano e di una casa ecosostenibile e a basso costo rispettando i linguaggi dell’architettura tradizionale del luogo.
 
Cresciuto ad architettura, i genitori entrambi architetti, le sue più grandi passioni sono l’architettura, la fotografia, la cucina e viaggiare. Scoprire nuove culture, usanze, città e persone lo spingono appena possibile a fare le valigie e a partire.
 
Terminata l’università, viene chiamato per uno stage presso lo studio milanese CZA – Cino Zucchi Architetti, presso il quale viene inserito nel team incaricato di completare il progetto esecutivo della nuova sede della Lavazza a Torino.
 
Dopo una breve esperienza nello studio milanese di architettura del paesaggio LAND, nonostante si era ripromesso di non fare mai più il pendolare, coglie al volo l’opportunità offerta di lavorare presso L22.

Enrico Bocconi Azadinho
Enrico Bocconi Azadinho_L22
Giacomo Bottino


Nato a Roma, da genitori piemontesi, ha studiato al Liceo Scientifico Statale Farnesina e all’università degli Studi di Roma 3. Qui ha conseguito prima una Laurea Triennale con una tesi di carattere progettale e poi la Laurea Magistrale in Ingegneria Civile – per la Protezione dai Rischi Naturali (curriculum Idraulica) con una Tesi sperimentale, portando a termine uno studio sulla progettazione numerica attraverso software di calcolo differenziale alle derivate parziali.

Ha svolto attività di Tutor per l’Università usufruendo delle Borsa di Collaborazione vinta nel 2013/2014.

Nel 2015 decide di trasferirsi a Milano un po’ per lavoro, un po’ per amore dove inizia la collaborazione con Lombardini 22  rivestendo il ruolo di Project Manager Junior.

Affascinato dalla matematica e dalle materie scientifiche continua a impartire ripetizioni  durante il tempo libero. Nonostante l’approccio perentori e radicale con il mondo del Lavoro, riesce comunque a ritagliarsi del tempo per le sue passioni che, oltre al Calcio e la vela, sono il golf e girare l’Europa in sella alla sua Harley.

Giacomo Bottino
Giacomo-Toscano_WEB
Alberto Caccia


Ingegnere edile con la passione per il project management, Alberto si laurea al Politecnico di Milano nel 2003. Alla ricerca di esperienze internazionali, sviluppa una tesi sulla qualità ambientale degli edifici ad alta efficienza energetica, all’interno di un progetto di ricerca che coinvolge le principali università europee. La collaborazione con un gruppo di lavoro internazionale è appagante, ma il bisogno di maggiore concretezza lo convince ad allontanarsi dalla ricerca accademica.
 
Spinto dal desiderio di andare in prima linea, frequenta un Master Universitario in manutenzione e gestione del costruito ed entra in Pirelli Real Estate, dove coordina le attività di facility management su un parco di immobili variegato: dagli uffici Telecom al rivoluzionario MIRS, centro di ricerca e produzione pneumatici interamente robotizzato. In Pirelli collabora alla progettazione del nuovo sistema informativo per il facility management, sviluppando il suo interesse per le tecniche di gestione dei processi.
 
Ci sono tutti i presupposti per una carriera in azienda, ma Alberto ha altri piani. L’obiettivo è  misurarsi con progetti sempre più complessi e seguirne l’intero processo di ideazione e realizzazione. Nel 2004 entra in Polis Engineering, società d’ingegneria e architettura, che sta vivendo in quegli anni una forte espansione. Qui coordina la progettazione e la direzione di vari interventi in ambito residenziale e terziario, fino ad assumere il ruolo di project manager per il nuovo Ospedale San Raffaele a Olbia. Gli anni in Polis Engineering sono segnati da un approfondimento delle procedure di project management: pianificazione di commessa, monitoraggio in avanzamento e controllo della qualità diventano pratiche quotidiane che Alberto sviluppa anche come standard di riferimento per l’organizzazione della società.
 
Nel frattempo, mantiene il contatto con l’università, collaborando all’insegnamento per il Laboratorio di Progettazione di Sistemi e Componenti Edilizi, corso della facoltà di Ingegneria Edile del Politecnico.
 
E’ il 2009, dopo cinque anni è il momento di una nuova sfida: organizzare lo start up e la crescita dell’ufficio engineering per una giovane società di consulenza in ambito sanitario. Alberto si lancia con entusiasmo nel progetto: cura la selezione del team, la pianificazione delle commesse, lo sviluppo della progettazione e la supervisione dei lavori. Nel giro di tre anni l’Area Tecnica di HCM Engineering è una realtà, con un fatturato superiore a 1 milione di Euro e clienti tra i principali operatori del settore, quali General Electric Medical Systems e Siemens Healthcare.
 
In questi anni Alberto sviluppa un’esperienza specifica nella progettazione di strutture sanitarie e reparti ad alta specializzazione, quali diagnostiche per immagini, radiochimiche, sale chirurgiche, ambienti a contaminazione controllata. Si allunga l’elenco degli ospedali presso cui ha operato come progettista, direttore lavori o coordinatore per la sicurezza: Sant’Anna di Como, Niguarda e San Paolo di Milano, Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Ordine Mauriziano di Torino, Sant’Andrea di La Spezia, Gaetano Martino di Messina, solo per citarne alcuni. Nel frattempo crescono le collaborazioni internazionali: nel 2011 è a Doha, come Design Manager per la nuova clinica dell’esercito del Qatar, nel 2013 è consulente di Astaldi per lo sviluppo dell’Etlik Health Campus di Ankara.
 
Nel 2015 l’incontro folgorante con L22 e la scelta di lavorare insieme al nuovo progetto.

Alberto Caccia
Alberto Caccia_L22
Mirco Cagliani


Nasce nel 1989 in terra bergamasca. Dopo il diploma di geometra, si iscrive presso l’Università di Bergamo laureandosi in Ingegneria dei Sistemi Edilizi con una tesi sulle simulazioni energetiche degli edifici in regime dinamico.

Spinto dalla passione per il settore termotecnico intraprende la sua prima esperienza lavorativa presso un’azienda di Caravaggio (BG) dove ha la possibilità di seguire la realizzazione di alcuni lavori nel settore impiantistico, si occupa della parte di automazione di impianti, energy management e gestione aziendale.

Nei primi mesi del 2016 entra in contatto con la realtà Lombardini22 e da Marzo 2016 fa parte del team di meccanici.

Ama le lunghe escursioni in montagna, la corsa ed il ciclismo.

Mirco Cagliani
MIRCO_CAGLIANI_WEB
Mario Cancelliere


Si diploma come perito elettrotecnico nel 2008, con specializzazione in Elettrotecnica e Automazione, presso l’I.T.I.S.E. Conti a Milano.
 
Subito dopo il diploma, viene assunto, con mansione di apprendista elettricista dalla società I.M.E. Termoricerche Italiana Impianti srl Durante questi mesi lavora anche come installatore di impianti elettrici in locali pubblici.
Dal 2009 inizia a collaborare con Hilson Moran Italia spa cove si occupa di elaborazione grafica di progetti elettrici.
 
E’ appassionato delle bellezze della Puglia, del mare, della buona cucina e ,soprattutto, di calcio!
 
Nel 2010 la continua voglia di crescere e di confrontarsi con le dinamiche di importanti società di progettazione lo accompagna in via L22, dove si trova attualmente.

Mario Cancelliere
mario-cancelliere
Fabio Cantù


Laureato in Ingegneria dei Sistemi Edilizi presso il Politecnico di Milano, dal 2011 è iscritto all’Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano.
Inizia la sua avventura lavorativa presso la società Prelios SPA nella divisione Property & Project Management dove ricopre il ruolo di Junior Project Manager.
 
E’ proprio in questa fase della sua carriera che viene in contatto con il mondo di L22 seguendo la realizzazione del Bicocca Village Gate.
 
Si interessa a tutte le fasi del processo edilizio ed è particolarmente attratto dai progetti complessi che possano stimolare la sua visione critica.
Ama viaggiare, sciare, correre e pedalare tra i verdi colli della Brianza.
Oggi lo troviamo nell’area tecnica di L22 dove si occupa di sicurezza nei cantieri edili.

Fabio Cantù
fabio-cantu
Cristiano De Vecchi


Si laurea al Politecnico di Milano nel 1994 in Ingegneria elettronica, l’indirizzo è particolarmente interessante: bioingegneria. Inizialmente si dedica all’automazione industriale in qualità di programmatore di sistemi PLC e SCADA applicati ad altri sistemi di movimentazione automatica ad elevata complessità, in Italia ed all’estero.
 
Il trasferimento a Roma nel 1998 coincide con l’inizio di una nuova esperienza professionale nel campo dell’impiantistica elettrica e dei sistemi di sicurezza (rilevazione incendi, TVCC, controllo accessi, antintrusione) nel comparto del terziario avanzato.
 
Partecipa, come Project manager prima e come progettista dopo, alla realizzazione dell’infrastruttura della rete mobile, delle sedi uffici e dei call center di Omnitel/Vodafone, Wind, Fastweb.
 
Nel 2004 diventa libero professionista, per festeggiare il titolo si cimenta nella progettazione di impianti elettrici a servizio di centri fitness e wellness, quali il gruppo Virgin Active.
 
È appassionato di viaggi: il Nord Europa è la sua destinazione preferita. Ama il cinema, i fumetti e la cultura gastronomica. Adora Milano e non la cambierebbe con nessun’altra città. Il suo progetto più riuscito? Suo figlio, il piccolo Taddeo.
 
Oggi condivide il progetto di L22.

Cristiano De Vecchi
Cristiano De Vecchi_L22
Andrea Del Sordo


Da piccolo sognava di diventare astronauta. E invece… nel 2008 si laurea presso l’università degli studi dell’Insubria di Varese in Ingegneria per la sicurezza del Lavoro e dell’Ambiente.
 
Inizia da subito a lavorare in una società che si occupa di consulenza per la sicurezza del lavoro a piccole, medie e grandi imprese. Andrea è stimolato in continuazione dalle mille problematiche che ogni azienda, nella sua unicità, si trova ad affrontare ed è fiero di riuscire a inventare ogni volta la soluzione più idonea per il cliente.
 
Appena riesce prende e va, macina chilometri e chilometri con le sue moto (tra le quali un chopper) su e giù per le montagne. D’inverno ama “surfare” sulla neve con lo snowboard insieme agli amici. Appassionato della cucina romagnola è sempre alla ricerca di una nuova ricetta per piadina; intanto, nei week-end, si diletta come pizzaiolo!
 
A inizio 2011 entra a fare parte della grande famiglia di L22 dove continua a risolvere i problemi sulla sicurezza negli ambienti di lavoro.

Andrea Del Sordo
Andrea-delsordo
Stefania Di Stasi


Stefania si laurea in Ingegneria Edile al Politecnico di Milano nel 2012, con una tesi sulla riqualificazione energetica degli edifici residenziali in collaborazione con Meraviglia Spa e Biotekno Srl. La prima importante esperienza lavorativa inizia nel 2011 quando, ancora studente, inizia a lavorare presso la GSP Italia Engineering and Project Management.

Nel settembre 2012 inizia una collaborazione continuativa con lo Studio RealProGest Associati Architettura e Ingegneria nel quale si occupa della progettazione e direzione lavori di ristrutturazioni di immobili ad uso residenziale ed uffici nonché svolge attività di consulenza tecnica e  di ingegneria forense

Personalità eclettica, alla continua ricerca di nuovi stimoli, negli anni frequenta svariati corsi professionalizzanti in ambito energetico abilitandosi anche come Certificatore Energetico per la Regione Lombardia.

Alla ricerca di un ambiente lavorativo più dinamico e intenzionata a ritornare nel settore del Project Management, nel 2015 entra a far parte del gruppo Lombardini 22 nel quale ad oggi ricopre il ruolo di Project Manager Assistant

Stefania Di Stasi
EEEEEEEE
Antonella Dimattia


Nasce ad Altamura (Bari), nel cuore dell’Alta Murgia. Già dai primi anni di liceo ha la possibilità di partecipare ad attività di scambio culturale, grazie alle quali visita alcune tra le più famose città europee.
 
La bellezza e l’originalità delle architetture dei luoghi visitati fanno crescere in lei la passione per il mondo del design (seconda solo alla sua passione per il buon pane).
 
Nel 2011 si laurea con il massimo dei voti in Ingegneria Edile-Architettura presso il Politecnico di Bari con una tesi in progettazione architettonica in cui si occupa della rigenerazione urbana di un’area dismessa in località Torre a Mare (BA).
 
L’interesse per le tematiche di progettazione bioclimatica ed impiantistica la spingono a frequentare il Master di II livello, di durata annuale, in Architettura Bioecologica e Innovazione Tecnologica per l’Ambiente (ABITA), presso la Facoltà di Architettura di Firenze. Alla fine del percorso di didattica frontale inizia, con un periodo di stage, la collaborazione con L22.
 
Sviluppa una tesi dal titolo “Valutazione Energetica ed Ambientale LEED di un complesso uffici” in cui si occupa dell’implementazione pratica del sistema di certificazione LEED al Segreen Business Park a Segrate, Milano.
 
Subito dopo inizia a lavorare con grande entusiasmo nel team di certificazione ambientale LEED.
 
Ama andare in bicicletta e fare lunghe passeggiate, ovviamente in luoghi ad alto contenuto green!
 
La sua passione per i viaggi, per la musica e per la fotografia riassumono bene il suo spirito libero e creativo, ma soprattutto il suo animo curioso.
 
In L22 sembra aver trovato pane per i suoi denti.

Antonella Dimattia
Antonella-Dimattia
Giulio Drudi


Nelle sue vene scorre sangue romagnolo e i geni di due generazioni di commercianti che gli permettono di “saperci fare” con la gente.

Fin da piccolo ha la passione per le cose ben fatte, così decide di sviluppare la sua formazione tecnica nell’Università più antica al mondo, l’Alma Mater Studiorum di Bologna.

Nei tanti anni di studio, che lo conducono a laurearsi nel 2015 nel Corso di Laurea in Ingegneria Edile/Architettura, la sua sensibilità al bello esplode e riesce a metterla in pratica non solo nell’ingegneria e nell’architettura, ma anche dietro ai fornelli e alla griglia. Nei progetti mette la stessa cura che ha nella preparazione di un piatto delizioso e nell’abbinamento di un buon vino!

Grazie all’intuizione del suo professore con il quale svolge la tesi di laurea si appassiona e approfondisce la nuova metodologia progettuale BIM.

Nel lavoro di tesi, svolto in collaborazione con la società di architettura e ingegneria Open Project SrL di Bologna, sviluppa l’implementazione degli impianti MEP all’interno del progetto BIM della nuova sede produttiva di Bulgari Gioielli SpA a Valenza.

Affacciandosi al mondo del lavoro non cede alle lusinghe estere, ma decide di abbracciare il sogno ambizioso di L22, diventando protagonista della nuova generazione BIM.

Giulio Drudi
Giulio Drudi web
Marta Fattore


Nasce nel 1990 in uno sperduto paesino ai piedi della Valsesia. Dopo il diploma di Liceo scientifico, si iscrive al Politecnico di Milano laureandosi, dopo un’esperienza all’Universitat Politecnica de Valencia, in Ingegneria Energetica nel luglio 2014, con una tesi svolta in collaborazione con “Ariatta Ingegneria dei Sistemi” sulla progettazione degli impianti meccanici dell’edificio “E3East”, ubicato a Porta Nuova, Milano.

Spinta dalla passione per il settore termotecnico e dalla volontà di intraprendere parallelamente nuove esperienze, inizia a collaborare con il Dipartimento ABC del Politecnico di Milano e con la relativa spin-off ZH. Con loro ha la possibilità di seguire progetti destinati al miglioramento delle condizioni di vita nel terzo mondo, come la progettazione di un frigorifero domestico off-grid e l’analisi della possibile riqualificazione di alcuni slum di Nairobi, oltre che la possibilità di seguire progetti impiantistici termotecnici.

Nel giugno 2015 approda in Daikin Air Conditioning Italy dove viene inglobata nella sezione tecnico-commerciale della Divisione Heating.

Nel maggio 2016 conosce L22, a cui approda nel giugno 2016 con l’obiettivo di formarsi e migliorarsi come progettista di impianti meccanici.

Ama viaggiare, talvolta anche in modo abbastanza avventuroso, sciare, nuotare, fare escursioni in montagna e qualsiasi cosa che “le impedisca di stare ferma” mentalmente e fisicamente.

Marta Fattore
Marta Fattore
Antonio Fontanella


Antonio Fontanella
Antonio Fontanella_L22
Umberto Galli


Umberto si laurea al Politecnico di Milano nell’Aprile del 2012 dopo una prima esperienza lavorativa a Vittorio Veneto, presso la sede di Permasteelisa S.p.a., una delle più grandi realtà nel campo delle facciate continue che gli dà l’opportunità di presentare la tesi di laurea specialistica proprio in questo campo.

Il passo subito successivo è il superamento dell’esame di stato che, nel giro di qualche mese, lo porta fino all’inizio di quella che sarà l’inizio della sua esperienza professionale all’interno di Techbau S.p.a. e del gruppo Techint. Inizialmente coinvolto nelle attività progettuali all’interno dell’ufficio tecnico nella sede di Verbania, nei successivi due anni e mezzo si occuperà principalmente della gestione tecnica di commessa on-site in cantieri internazionali, opportunità che lo porta a lunghe trasferte estere a Praga e Brno, per tornare infine in Italia a seguire lo sviluppo di un importante progetto a Roma per diversi mesi.

E’ quindi con il 2015 che torna “a casa” e, dopo una breve esperienza tecnico-progettuale in un’azienda milanese operante nel settore Retail, a Gennaio 2016 arriva finalmente a cominciare la sua esperienza lavorativa e personale in Lombardini22.

Umberto Galli
Umberto Galli
Ruggero Gallina


Perito industriale con specializzazione termotecnica, per anni vive all’estero prestando  servizio in Marina . Decide poi di rientrare stabilmente a Milano e intraprendere la carriera professionale mettendo in pratica gli studi tecnici. Si iscrive al Collegio dei periti e dei periti industriali laureati delle Province di Milano e  di Lodi dal 2001 e svolge la libero professione stabilmente dal 2010.

Matura anni di esperienza nell’impiantistica per l’edilizia e  per l’impiantistica di processo collaborando con società specializzate in vari settori (civile, industriale, farmaceutico, scolastico e commerciale) sia nell’ambito della progettazione (SERIN srl, Hilson Moran, SEPE engineering) sia nel campo dell’installazione (Termocal , SEPE Engineering).

Ha sempre cercato di confrontarsi con progetti stimolanti , ad esempio la progettazione impiantistica delle Ex Varesine, l’Ospedale Veterinario o la nuova Facoltà di Medicina Veterinaria in Via Colombo a Milano,  e ha collaborato nella realizzazione di stabilimenti o linee produttive per società come Nestlè, Ascon, Triki, Brodway Italfarmaco, Sanofi Aventis o Rochè.

Ha avuto modo di intervenire sia nelle singole fasi della commessa come elaborazione grafica, dimensionamento impianti, direzione lavori , organizzazione delle attività di cantiere, sia nella conduzione/realizzazione impiantistica di intere commesse.

Nell’ottica di una continua evoluzione professionale ha acquisito competenze ulteriori come Energy Manager e nel Building Information Modeling (BIM) con l’utilizzo di programmi della famiglia Revit Autodesk.

Da settembre 2016 ha accettato con entusiasmo di far parte della squadra di Lombardini 22 .

Persona positiva e ottimista, sposato, da giugno 2014 è diventato papà orgoglioso di due vivacissime gemelline, Giulia e Alice, che ama alla follia. Ha la passione per la lettura di romanzi storici, i film di fantascienza, il trekking, nuoto e gli sport all’aria aperta.

Ruggero Gallina
Ruggero Gallina
Martina Gianotti


Milanese di nascita, terminati gli studi superiori si iscrive presso il Politecnico di Milano, dove nel 2013 si laurea a pieni voti in Ingegneria dei Sistemi Edilizi.
Nello stesso anno consegue l’abilitazione professionale ed inizia a collaborare con uno studio di architettura e ingegneria, Wip Architetti, dove si occupa di progettazione di impianti meccanici per più di un anno. Qui ha l’opportunità di toccare da vicino il mondo di Expo, sviluppando il progetto esecutivo di due padiglioni.
Spinta dalla voglia di ampliare le sue conoscenze, si arma di caschetto e decide di intraprendere la strada del cantiere.
Ma dopo pochi mesi si accorge che il mondo dell’impiantistica è dove si vede nel futuro, così ora la troviamo entusiasta in L22.

Cresciuta in mezzo al verde, nel tempo libero ama passeggiare nei parchi di Baggio con i suoi cani, Teddy e Tina, o andare su e giù per il Naviglio in bicicletta. Nuotatrice fin da piccola, oggi si allena e gareggia con la Milano Nuoto Master.

Martina Gianotti
martina
Vincenzo Ioppolo


Nato a Milano, da genitori calabresi, Vincenzo si diploma in Elettronica ed Elettrotecnica all’Itis Augusto Righi di Corsico.
Dopo qualche stage e qualche corso, arriva la chiamata di L22.
E’ appassionato di calcio, che pratica e segue nel tempo libero. Grande tifoso nerazzurro.

Vincenzo Ioppolo
Vincenzo Ioppolo
Hassene Trabelsi


Nato in Tunisia, si laurea  in Ingegneria Elettrica, specializzazione automatica ed informatica industriale, presso l’Ecole Nationale Supérieure des Ingénieurs de Tunis, nel 2012. Grazie alla sua tesi, pubblica un articolo di ricerca intitolato “Discrete time sliding mode control of a PMSM” nella rivista scientifica IEEE Xplore con la quale ha partecipato a numerose conferenze internazionali.
 
Dopo questa breve esperienza nel mondo della ricerca, decide di cambiare strada ed entrare nel mondo dell’ingegneria.
 
Nel 2013 sceglie di intraprendere una nuova esperienza, dunque parte per l’Italia. Dopo nove mesi di intenso studio dell’italiano cerca la sua prima occasione professionale. Finalmente, L22 è la prima realtà a dargli l’opportunità di entrare nel mondo del lavoro. Oggi è nel team degli elettrici.
 
Da 5 anni si dedica alle attività sociali con l’organizzazione internazionale ENACTUS. Appassionato di musica, trascorre il tempo libero a suonare il pianoforte o a nuotare, la sua seconda passione.

Hassene Trabelsi
Hassen Trabelsi_L22
Silvia Malavasi


Reduce da un anno di lavoro negli States, nel gennaio 2015 Silvia inizia l’avventura Lombardiniana.
 
La sua storia professionale parte però da Milano, dove nel 2010 si laurea a pieni voti in Architettura con una tesi di Urban Design sul recupero delle Aree ex Falck a Sesto San Giovanni.
 
Il forte legame con la cultura dell’urbanità e l’aspetto sociale dei luoghi la portano a collaborare prima come Tutor al laboratorio di Urbanistica del Politecnico di Milano e poi, brevemente, con la Fondazione Housing Sociale.
 
Contemporaneamente lavora in studi di progettazione a Milano dove impara a districarsi tra pratiche edilizie e assistenza al cantiere. A causa di un maniacale senso dell’ordine e ad un’inguaribile propensione a ficcare il naso dappertutto diventa la factotum dell’ufficio.
 
A fine 2013 in fretta e furia si sposa e parte per il Texas, dove lavora da subito e perfeziona la conoscenza dell’approccio BIM alla progettazione.
 
Mantovana di origine, ama ritornare nella provincia padana durante i fine settimana a godersi il passeggio sotto i portici in compagnia dei vecchi amici.

Silvia Malavasi
Silvia Malavasi_L22
Andrea Malini


Dopo essersi diplomato come Geometra, prosegue la sua formazione professionale nel campo delle costruzioni e nel 2005 si laurea al Politecnico di Milano in Ingegneria Civile.
 
Inizia a lavorare con alcuni studi di ingegneria, occupandosi prevalentemente di progettazione strutturale e affiancando la professione con l’insegnamento di Topografia presso alcuni istituti tecnici. Nel 2007 scopre l’interesse per la progettazione di impianti. Segue la sua indole ed affianca alcuni professionisti specializzati nella progettazione residenziale e nella ristrutturazione.
 
È sempre alla ricerca di nuovi stimoli e ambienti lavorativi dinamici, per questo ha sempre continuato a partecipare a corsi di formazione professionale abilitandosi anche come Tecnico Competente in Acustica Ambientale.
 
Nel tempo libero ama rilassarsi all’aria aperta, facendo sport o cucinando.
 
Oggi fa parte del Team L22.

Andrea Malini
andrea-malini2
Roberto Manzoni


Nell’86 consegue il diploma di perito elettrotecnico presso l’ITIS G.Marconi di Gorgonzola (Milano).
 
Assolti gli obblighi di leva, nell’88 inizia la collaborazione presso uno studio di progettazione in qualità di disegnatore. Qui ha l’occasione di conoscere realtà legate sia al mondo industriale con ABB Industria (Asea Brown Boveri) e TIBB (Tecnomasio Italiano Brown Boveri) che a quello civile/terziario con Copresit (guidata dagli ingegneri Ariatta e Harrasser).
 
Copresit si scioglie nel ’92 e Roberto inizia una nuova collaborazione con Tecnoconsult e l’ingegnere Harrasser che dura sino al 2011, anno in cui incontra la realtà di L22.
 
Appassionato di musica e della cucina “passiva”, nel tempo libero ama stare in compagnia della famiglia e con gli amici.

Roberto Manzoni
roberto-manzoni2
Matteo Mariani


Nel 1993 nasce a Meda (MB) un comune nel cuore della Brianza.
Fin da piccolo nutre un grande interesse per la progettazione degli impianti idraulici e per lo sport in generale.

Nel 2012 consegue il diploma di perito termotecnico presso l’itis E. Fermi di Desio (MB) e successivamente comincia a lavorare come progettista in uno studio di ingegneria a Milano dove amplia le sue conoscenze nell’ambito degli impianti antincendio.
Nel 2014 supera con successo l’esame di stato per l’iscrizione dell’albo dei periti di Milano.
Dal maggio 2015 la sua voglia di nuove sfide e di ampliare le proprie conoscenze nell’ambito della progettazione, lo porta in L22.

La sua passione per lo sport, soprattutto per l’hockey lo porta ad esordire nella massima serie italiana di hockey pista all’età di 18 con l’hockey Seregno, oggi continua a giocare come attaccante con l’HRC Monza con discreti risultati.

La vita di Matteo però non è fatta solo di lavoro e hockey, nel tempo libero ama scattare foto di aviazione civile.

Matteo Mariani
matteo
Gabriele Monaco


È un gemello. Dopo la maturità scientifica si laurea al Politecnico di Milano in ingegneria civile. L’argomento della tesi è uno di quelli che non sceglieresti mai: Geotecnica, materia di intralcio per molti laureandi. Nel dettaglio l’elaborato affronta la tematica dei geo-materiali collassabili applicati a rivestimenti di gallerie.
 
L’esperienza in L22 è il suo primo passo nel mondo del lavoro. Nonostante il drastico cambiamento di vita, sia in termini di tempo che in termini di stile, Gabriele continua a coltivare le passioni per la lettura e il teatro, trasmesse dalla sua ragazza (cosa non si fa per amore!).
 
Dopo un primo anno di progettazione impiantistica, riesce a trovar spazio nel project management marchiato Roberto Cereda: programmi lavori, riunioni di cantiere, SAL, presentazioni, job scheduling e tutto ciò che ai più risulta noioso sono oggi il suo pane quotidiano… la sua agenda ed il suo calendario Outlook sono intrisi di codici e scritte indecifrabili. Oggi è parte del team L22.

Gabriele Monaco
gabriele-monaco
Marco Monaco


Marco Monaco
Marco Monaco_L22
Anna Monti


Si laurea a pieni voti nel 2013 presso il Politecnico di Milano in Ingegneria dei Sistemi Edilizi.
 
Partecipa ad un bando di concorso per la progettazione integrata di un auditorium indetto dalla BCC di Sesto San Giovanni e si classifica al secondo posto; il progetto sarà poi l’argomento della tesi di laurea. Nell’ottobre dello stesso anno consegue l’abilitazione alla professione di ingegnere.
 
L’esordio nel mondo del lavoro avviene nel dicembre 2012 inizialmente come stagista ed in seguito come collaboratrice presso lo studio AEK Ingegneria di Vimercate dove svolge diverse mansioni, dal disegno tecnico alla redazione di pratiche edilizie ed antincendio, alla sicurezza nei cantieri.
 
A febbraio 2015 approda in L22, spinta dalla volontà di mettersi in gioco in un ambiente più grande e stimolante.
 
Nonostante la condizione di lavoratrice non lasci molto tempo libero, continua a coltivare la sua passione per la pallavolo, che pratica dai tempi delle elementari. Ha sempre amato creare qualcosa con le proprie mani: dalla produzione di modellini di architetture, alla creazione di presepi, alla cucina; il lavoro manuale con un buon sottofondo musicale è la modalità con cui Anna è sempre riuscita a rilassarsi dopo lo studio/lavoro. Al momento ha un nuovo hobby: il punto croce. Ha sempre avuto una passione per gli animali e dopo anni di lotte con il regime dominante (la mamma!) è finalmente riuscita ad avere due adorabili gatti siberiani.

Anna Monti
Anna Monti_L22
Andrea Nuozzi


Andrea originario di Tavenna piccolo comune Molisano, nel 2001 sceglie Roma come sede degli studi universitari. Si laurea in Ingegneria Edile-Architettura presso l’università di Tor Vergata con una tesi sulla riqualificazione del riverfront del fiume Misa a Senigallia e progettazione del nuovo porto turistico.

Durante il corso di studi, viene spesso coinvolto in concorsi di progettazione sia italiani che internazionali. Nel 2007 vince una borsa di studio per partecipare al progetto Socrates a Segovia (Spagna), dove collabora al progetto di riqualificazione dell’area occupata dalle rovine dell’antico palazzo reale di Valsain – La Granja.

La sua prima esperienza di lavoro ha inizio nel 2010 presso lo studio di progettazione SAMA consulting di Roma, dove si occupa di progettazione architettonica: preliminare, definitiva ed esecutiva di strutture scolastiche e interventi di riqualificazione di spazi pubblici. La sua esperienza nella città eterna termina nel 2012 quando, spinto da una voglia di cambiamento e acquisire maggiore padronanza della lingua inglese, decide di trasferirsi un anno Londra.

Nel 2013 approda a Milano. Dopo aver seguito il corso Ingegneria dei costi presso il Politecnico, inizia la sua avventura come quantity surveyor nel reparto di falegnameria della Sice Previt spa di Segrate. Esperienza che gli consente di acquisire conoscenze tecniche sul complesso e interessante mondo degli arredi e del retail.
Una delle sue passioni è viaggiare e visitare nuovi posti e scoprirne gli angoli più nascosti poiché li definisce: scrigni che custodiscono la storia e la vera identità di un luogo.
Da settembre 2015 fa parte della dinamica realtà di L22.

Andrea Nuozzi
ANDREA NUOZZI
Cesare Orsi


Dal 1999 è iscritto all’Ordine degli Ingegneri della provincia di Lodi. Dopo essersi laureato in ingegneria civile (sezione edile) al Politecnico di Milano, nello stesso anno consegue l’abilitazione.
 
La sua è un’inclinazione naturale verso l’impiantistica. Appena laureato si inserisce nel mondo del lavoro in una società progettazione, realizzazione e gestione di impianti (di riscaldamento, di condizionamento, idraulici ed elettrici), qui è progettista, capo commessa e direttore di cantiere.
 
Due anni dopo decide di continuare la sua carriera in qualità di libero professionista Negli anni successivi Cesare matura un’importante esperienza su diversi fronti: dalla di progettazione, realizzazione e gestione di impianti alla ristrutturazione di numerosi edifici scolastici, residenziali, hotel e uffici, gestendo i lavori in prima persona.
 
Nel 2007 inizia la grande avventura con Lombardini22; da qui in poi le sue competenze si allargano anche ai settori terziario, ospedaliero e retail, concretizzandosi su studi di fattibilità, progettazioni (preliminare ed esecutiva) e attività di vigilanza.

Cesare Orsi
cesare-orsi
Alessandra Parsani


Di formazione scientifica, consegue nel 2010 la laurea specialistica in ingegneria edile e architettura presso il Politecnico di Milano, con la tesi “Green Way 20-20-20″  proponendo la riqualificazione di un comune della bergamasca basata sul S.E.A.P. (Sustainable Energy Action Plan) in un’ottica di riduzione di emissioni e consumi, in particolare progettando una scuola elementare ad alta efficienza energetica.
 
Dopo una breve esperienza come strutturista, inizia a lavorare presso uno studio di progettazione. Si occupa di tutto ciò che riguarda la parte urbanistica e architettonica di un progetto sia in fase definitiva che esecutiva.
 
Tuttavia la sua indole più ingegneristica e il suo interesse per la sostenibilità energetica ed ambientale la spingono a cercare altro. È così che si avvicina al mondo degli impianti ed al mondo L22. Entra a far parte del team ed affronta ogni progetto con passione, entusiasmo e professionalità.

Alessandra Parsani
alessandra-parsani
Federica Quartieri


Dopo il diploma di Geometra nel 2004, nel dicembre del 2009 si laurea in Ingegneria Edile al Politecnico di Milano. Federica sviluppa la tesi sul calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, tema trattato durante la collaborazione con Rockwool Italia S.p.A, società con cui lavorerà nei due anni successivi.
 
L’esperienza in Rockwool la (ri)porta al Politecnico con l’assegno di ricerca “Utilizzo in sede progettuale dei modelli di previsione delle prestazioni energetiche”. È proprio collaborando con l’Università che sviluppa e incrementa le proprie competenze sul comportamento dinamico dell’involucro.
 
Quella per gli impianti di climatizzazione è una vera passione, oltre che ad una professione: un mix perfetto che la convince a cercare il suo futuro in uno studio di progettazione. Lo trova in L22.

Federica Quartieri
Federica Quartieri_L22
Elena Ragni


Dopo aver conseguito la maturità scientifica, nel 2013 si laurea col massimo dei voti in Ingegneria dei Sistemi Edilizi presso il Politecnico di Milano con una tesi in lingua inglese intitolata “HVAC energy auditing of three university buildings”, vincitrice del premio AiCARR 2013.

 
La tesi applica gli strumenti del Commissioning a tre edifici del Politecnico, col supporto di modelli in regime dinamico calibrati attraverso un’accurata analisi di dati rilevati da un sistema di sensori.
La tematica affrontata nella tesi di Laurea la avvicina al mondo degli impianti meccanici e del risparmio energetico e decide di proseguire su questa strada.

 
L22 è la sua prima esperienza nel mondo del lavoro.

Elena Ragni
Elena Ragni_L22
Riccardo Reguzzoni


Nasce nel 1994 a Busto Arsizio in provincia di Varese. Nel 2014  consegue il diploma di geometra presso l’ISIS C. Facchinetti di Castellanza e successivamente inizia a lavorare in uno studio di termotecnica dove ha la possibilità di seguire la progettazione di alcuni lavori nel settore impiantistico .

Nei primi mesi del 2016 entra in contatto con la realtà Lombardini22 e da febbraio 2016 fa parte del team di meccanici.

Grande appassionato di sport, nel tempo libero gioca a calcio e segue la pallanuoto.

Riccardo Reguzzoni
Riccardo Reguzzoni web
Stefano Rescigno


Dopo la maturità classica e qualche anno di formazione tra il Politecnico e i paesi Baschi, approda definitivamente al mondo del lavoro in Milanoprogetti (poi Hilson Moran, poi Deerns), dove impara a disegnare e progettare impianti termotecnici. Sviluppa un’attenzione particolare per la grafica tecnica e il CAD, e tra un progetto e l’altro si occupa di migliorare e semplificare gli strumenti di disegno.

Approfitta della crisi per dedicarsi anima e corpo all’allevamento delle api, avviando una propria attività che oggi è il suo secondo lavoro.

In L22 trova un modo nuovo di affrontare la vita professionale, e coglie con entusiasmo l’opportunità di fare da apripista nell’approccio al BIM per l’area impianti.

Ama pedalare, divora miele e libri di storia, rema sul Naviglio e con la dolce metà attende che la famiglia si allarghi, speranzoso di riuscire a stare dietro a tutto!

Stefano Rescigno
Stefano Rescigno_L22
Sabrina Rigobello


Si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano nel 1990 e inizia subito una collaborazione con lo studio Archdesign di Milano, dove matura l’esperienza nella realizzazione di progetti preliminari, esecutivi ed antincendio.
 
Con l’Arch. Amedeo Strada sviluppa progetti per il gruppo Pirelli, Omnitel, Fondazione Fiera, Sea Aereoporti, Edilnord, Coop Lombardia e Metropolitana Milanese.
 
Collabora con lo studio Ortesa presso l’Ospedale S. Raffaele per la progettazione dell’Ospedale di Malta e con l’ufficio tecnico del CDO per la progettazione antincendio del complesso Word Jewellery Center a Milano.
 
La voglia di cambiare e di mettere in gioco le proprie esperienze professionali, la spingono a collaborare con la società di ingegneria Intertecno S.p.A., dove sviluppa progetti esecutivi ed antincendio di villaggi turistici, Centri Commerciali, Centri Direzionali, Angar presso gli aeroporti di Malpensa, ecc..
 
Dal 2006, collabora con la società Europrogetti S.r.l. dove partecipa alla progettazione esecutiva ed antincendio del Porto di Loano, Spina 3 a Torino, e partecipa a progetti di riqualificazione progettuale ed antincendio per la società del gruppo Ata Hotel.
 
Oggi la trovate nel team di L22.

Sabrina Rigobello
sabrina-rigobello
Salvatore Rugiero


Calabrese doc, appassionato di Energia e Tecnica, fa le sue prime esperienze nel mondo degli impianti nella piccola impresa famigliare. Attratto dalle modalità di conversione termodinamica, dagli effetti ambientali connessi alla produzione energetica e dalle problematiche tecnologiche, nel 2001 si trasferisce a Milano per concretizzare il suo sogno.
 
Nel 2007 si laurea infatti in Ingegneria Energetica al Politecnico di Milano con la tesi dal titolo “Analisi termo fluidodinamica di un Desolforatore ad umido mediante tecnologia CFD”; per la stesura dell’elaborato finale collabora con un’importante multinazionale di energia elettrica.
 
Durante gli studi universitari consolida l’interesse per le macchine termodinamiche di grandi dimensioni, ma orienta i propri interessi verso l’impiantistica. Dopo una breve esperienza formativa in BOSCH nell’unità termotecnica, inizia a lavorare nel team ingegneristico di ProgettoCMR, dove si occupa di modellazione energetica degli edifici e di progettazione d’impianti. Dal 2009 è parte integrante del team di L22.
 
La sua gratificazione maggiore è riuscire a conciliare l’attenzione verso i temi ambientali, spesso correlati agli aspetti energetici, con la sostenibilità ambientale del costruito. Nel luglio 2009 ottiene il titolo “LEED Accredited Professional” come LEED-NC (New Construction and Major Renovation).
 
Suona il pianoforte e ama i trattati di filosofia. È attratto da tutto ciò che stimola il pensiero

Salvatore Rugiero
salvatore-rugiero
Paolo Sarzi


Perito Industriale con specializzazione elettrotecnica, è un fanatico della formazione continua: è costante nel partecipare a corsi, convegni e seminari (e chi più ne ha più ne metta) relativi alla sua attività. Tra i più importanti citiamo il corso di prevenzione incendi, protezioni elettriche nei sistemi di media tensione, gli impianti negli ambienti con pericolo di esplosione, la valutazione dei campi elettromagnetici in alta e bassa frequenza.
 
Negli oltre quindici anni di attività professionale ha maturato un’esperienza invidiabile nello sviluppo di impianti sia elettrici che speciali al servizio di uffici, edifici ad uso residenziale, internet data center, centrali telefoniche, stazioni radio base, ospedali, filiali bancarie, attività industriali.
 
Durante gli ultimi anni ha avuto modo di approfondire le problematiche relative alla power quality ed alla compatibilità elettromagnetica negli impianti. Sviluppa le commesse dallo studio di fattibilità fino alle verifiche finali in cantiere, passando per tutte le fasi della progettazione e Direzione Lavori.
 
Ama trascorrere tutto il suo tempo libero con la famiglia.
 
Oggi la sua formazione professionale continua e si evolve in L22.

Paolo Sarzi
paolo-sarzi
Marco Spagnuolo


Diplomato perito industriale con specializzazione elettrotecnica e automazione, è iscritto al collegio di Milano dal 2006. Ma non si ferma qui. Frequenta corsi di specializzazione nell’ambito dell’illuminazione a led, della prevenzione incendi, della protezione dalle scariche elettriche di origine atmosferica e della domotica a servizio del sociale e ospedaliero.

La sua corriera di progettista comincia ed evolve nello studio tecnico di Milano Sergio Colombo & C dove amplia le sue conoscienze nell’ambito della progettazione elettrica a servizio del residenziale e terziario.

Nel 2012 entra a far parte di L22 dove, oltre alle commesse dallo studio di fattibilità fino alle verifiche finali in cantiere, passando per tutte le fasi della progettazione e della Direzione Lavori, segue anche la squadra di calcio a 7 di L22, portando a casa ottimi risultati.

Marco Spagnuolo
Marco Spagnuolo_L22
Andrea Valle


Nasce a Varese nel 1970, e studia presso la Scuola Europea di Varese.
 
Successivamente si diploma presso la Scuola Tecnico-Scientifica del Centro Comune di Ricerca Europeo JRC Euratom di Ispra e presso l’ Istituto Tecnico Professionale ITIS di Varese dove consegue il diploma di Congegnatore meccanico e Capotecnico Industriale, specializzazione meccanica.
 
Subito dopo è assunto presso il Centro di Ricerca Europeo di Ispra: prima nei laboratori di Simulazione di Terremoti su edifici, poi presso la divisione di Opto elettronica con tecnologie laser avanzate e ologrammi per lo studio dei materiali compositi. Alla scadenza del contratto lavora presso CAGIVA e SKF di Varese.
 
Dal 1992 al 2014 lavora presso la SIEV S.r.l., un’importante azienda di progettazione e realizzazione di impianti tecnologici, in qualità di disegnatore CAD, esperto calcoli illuminotecnici, e collabora alla progettazione d’importanti impianti civili ed industriali sia sul territorio italiano che internazionale (Russia, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca, Grenadine, Emirati Arabi, Kazakistan).
 
Nel 2015 entra a far parte del team di L22.
 
E’ appassionato di modellismo navale e viaggi.

Andrea Valle
Andrea Valle_L22
Francesco Vaghi


Nasce a Casorate Primo nel 1983, maturità tecnica all’ITIS G.Giorgi dopo la quale inizia direttamente a far parte del mondo elettrotecnico come progettista.
Nel 2009 supera l’esame di abilitazione e continua a collaborare con lo studio presso il quale aveva iniziato a lavorare come dipendente. Nel frattempo sviluppa la sua specializzazione in progettazione elettrica ed illuminotecnica.
Dal 2015 entra a far parte dello Studio Lombardini 22.
Nel tempo libero si dedica alla sua grande passione che è la fotografia, si occupa di fotografia di eventi in generale ma la sua specialità sono i ritratti in studio.

Francesco Vaghi
FRANCESCO VAGHI
Morena Vampo


Diplomata Geometra nell’ormai “lontano” 2006, dopo l’estate passata con l’entusiasmo che solo una neo maturata può avere, inizia l’autunno da lavoratrice. Nonostante la giovane età fa esperienza come tecnico all’Istituto Case Popolari, all’Agenzia Territoriale per la casa della Provincia di Novara e al VCO della città in cui vive, Novara.
 
Dopo un periodo durato un anno e mezzo alla stessa scrivania, cambia ed entra in Faber Sas, ditta di carpenteria camerese gestita da ingegneri edili. Qui ha l’occasione di seguire i lavori di progettazione oltre che svolgere le classiche mansioni di segreteria.
 
Nel 2008 Morena viene ricontattata dall’Istituto Case Popolari per lavorare presso una società affiliata, la Casa Piemonte Orientale srl: coglie l’opportunità e riprende la “vecchia” strada fino a maggio 2011.
 
Dopo un breve periodo di riflessione, nel cammino di mezza estate, incontra L22.
 
Nel tempo libero le piace giocare a pallavolo (da ben 15 anni) nel ruolo di schiacciatrice precisamente come opposto. Si diverte con la macchina fotografica immortalando paesaggi e primi piani, suona la chitarra, ma soprattutto adora lavorare una pasta termoindurente: il fimo. Con questa creare anelli, orecchini e collane. L’artigianato diventerà il suo business?

Morena Vampo
Morena Vampo_L22